Archivio | febbraio, 2014

Insalata di soia gialla, asparagi e zucchine — Yellow soy, aparagus and zucchini’s salad

28 Feb

Ok lo ammetto: ieri sera non mi andava per niente di cucinare, quanto avrei voluto dire “mamma cosa c’é per cena?”, ma non vivendo piú con i miei da tanto ormai…mi sono dovuto inventare qualcosa. Cosí ho aperto il frigo, che ovviamente era vuoto, e le uniche cose rimaste erano degli asparagi e mi sono inventato al volo questa insalata che era veramente squisita, quindi la voglio condividere con voi. Vi servono per 1 persona:
6-7 punte d’asparagi
100 grammi di piselli surgelati
30 grammi di soia gialla precotta
sale
olio evo
una manciata di semi di canapa (facoltativo).
Cuocete a vapore gli asparagi e i piselli per circa 10-15 minuti.

Ok I admit it: last night I was not want in the mood to cook anything, what I really wanted was my mum cooking for me, but because I live alone for quite a long time now.. I had to invent something. So I opened the fridge, which of course was empty, the only thing left were asparagus and some frozen peas so I though about doing this hot salad adding precooked yellow soy. And it was really delicious, so I’ll share with you. What you need for 1 person is:
6-7 asparagus tips
3,5 oz frozen peas
1,06 oz precooked yellow soy
salt
extra virgin olive oil
a handful of hemp seeds (optional).
Steam peas and asparagus for about 10-15 minutes.

20140224_215304

Nel frattempo sciacquate la soia sotto l’acqua corrente, portate ad ebollizione 500 ml di acqua, aggiungete la soia e fate cuocere per 15 minuti; dopodiché scolatela.

Meanwhile, rinse the soybeans under running water, boile it into 3,4 fl oz of water for 15 minutes and then dry it.

20140224_215353

Trasferite le verdure in una padella, fate saltare per qualche minuto, aggiungete la soia, salate e mescolate per bene.

Transfer the vegetables in a pan, sauté for a few minutes, add the soy, salt and mix well.

blog1 (6)

Alla fine condite con un filo di olio da crudo e se volete ricoprite il tutto con dei semi di canapa che non fanno mai male! Buon appetito!

Season with a little oil from and if you want add a handful of hemp seeds that I love so much! Buon appetito!

20140224_221722

Chips di yuca al forno — Baked yuca chips

25 Feb

Ciao a tutti! Oggi per la prima volta ho cucinato la yuca e mi é piaciuta moltissimo, é davvero deliziosa. La yuca o manioca é un tubero originario del Sud America, e anche se sbucciarla é stata un’impresa devo dire che ne é valsa sicuramente la pena. Infatti ha una buccia legnosa molto dura e non puó essere sbucciata come la patata. Per pelarla il miglior metodo é sicuramente per prima cosa tagliare ed eliminare le due punte estreme. Dopodiché tagliate la yuca in due o tre pezzi cosí é  più facile maneggiarla. Ora prendete un pezzo di yuca per volta e incidetela longitudinalmente con un taglio profondo circa 2 millimetri. Se guardate bene la yuca tagliata in sezione, vi accorgerete che tra la scorza marrone e la polpa bianca c’è uno strato color rosaceo che l’avvolge; dovete individuare questo strato e sollevarlo facendo leva con la punta del coltello. Come ultima cosa eliminate il cordoncino duro che contiene all’interno della polpa. Se non ci riuscite da cruda, quando sará cotta verrá via piú facilmente. Una volta sbucciata, mettetela a bollire in acqua per circa 10-15 minuti, il tempo necessaio ad ammorbidirsi. Fate la prova con una forchetta, se entra senza difficoltá vuol dire che é pronta. Ora tagliate la yuca a bastoncini e disponeteli su una teglia ricoperta di carta da forno. Oliate e infornate a 250 gradi per circa 15 minuti finche’ le chips non saranno ben dorate.

Hello everybody! Today I cooked yucca for the first time! And I loved it, it’s really delicious. The yuca or cassava is a tuber native to South America , and even if peel it has been quite hard, I have to say that it was definetly worth the effort. Yuca  has a woody rind that is very hard and can not be peeled as a potato . The best way to peel it is firstly to cut and remove the two extremes. Then cut the yuca into two or three pieces so it’s easier to handle it. Now take a piece of yuca and carve it longitudinally with a deep cut about 0,8 inch. If you look carefully at the yuca section, you will find that among the brown rind and white flesh there is a pinkish colored layer that surrounds it, you need to identify this layer and lift it with the tip of the knife. As a final step eliminate the hard cord that contains within the pulp. If you fail to do it while it’s still raw, when it’s cooked will come off more easil. Once peeled, place it in boiling water for about 10-15 minutes, the time it needs to soften. Usa e a fork, if it enters without difficulty it means that it is ready. Now cut the yuca into strips and put them on a baking sheet covered with parchment paper. Lightly oil and bake at 482 F degrees for about 15 minutes until the chips will be golden.

blog1 (5)

20140224_185213

Biscotti vegani al cioccolato con farina di riso — Vegan chocolate cookies with rice flour

23 Feb

Oggi sono stato preso da una incontrollabile voglia di cioccolato! 🙂 E allora ho pensato di provare a fare questi biscotti vegani al cacao….Sono davvero semplicissimi e gustosi e soprattuto sono senza burro, senza uova e senza latte. In realta’ la scelta di usare l’acqua e’stata una scelta obbligata,in quanto in casa non avevo nessun tipo di latte… il risultato non e’affatto male comunque. Poi la farina di riso é molto leggera quindi il gusto del cacao é molto amplificato. Gli ingredienti che ho usato sono:
200 gr di farina di riso
70 gr di cacao amaro in polvere
100 gr di zucchero grezzo di canna
50 gr di noci
60 ml di olio evo
100 ml di acqua
una bustina di lievito per dolci.

Today I had an uncontrollable craving for chocolate! 🙂 So I thought I would try to make these vegan chocolate cookies …. They’re really simple and tasty, and most importantly have no butter, no eggs and no milk. Actually the choice of using water It wasn’t a choice, because I did not have any kind of milk at home … and the result is not bad at all. The rice flour is much lighter so the taste of the cocoa is amplified. The ingredients I used are:
7.05 oz rice flour
2.5 oz cocoa powder
3.5 oz brown sugar
1.8 oz walnuts
2.03 fl oz extra virgin olive oil
3.4 fl oz water
1 packet baking powder.

biscotti cioccolato

 

In una ciotola mescolate la farina, il cacao, lo zucchero, le noci e il lievito. Aggiungete l’olio e l’acqua e impastate fino a formare una palla di impasto densa e omogenea.

In a bowl, stir together the flour, cocoa, sugar, nuts and yeast. Add the oil and water and knead to form a ball of dough smooth and homogeneous enough.

20140222_175449

 

Fate riposare in frigo per mezz’ora, dopodiché stendete l’impasto fino a un’altezza di circa 5 mm e ricavate i biscotti con delle formine. Io ho usato formine a forma di cuore.

Let it rest in the fridge for half an hour, then roll out the dough to a height of about 0,2 inches and cut the cookies with the cutters. I used heart shaped cutters.

20140222_183202

Infornate per 15 minuti a 175 gradi.

Bake for 15 minutes at 347 F degrees.

20140222_191835

 

 

Zuppa “Abbondanza” — “Abbondanza”(Abundance) soup

22 Feb

Ho deciso di chiamare questa zuppa “Abbondanza” in onore alla mia cara amica e collega Barbara, in quanto me la ispirata proprio lei. L’altra sera stavamo andando a teatro a vedere “La bisbetica domata” e passeggiando mi dice: “sai oggi ho fatto una zuppa meravigliosa piena di verdure e legumi”… mi e’ piaciuta tantissimo solo a sentirne parlare che ho deciso di farla anche io…Nella zuppa di Barbara c’erano il farro, il cavolfiore che io ho sostituito rispettivamente col grano saraceno e il cavolo verza, ed inoltre ho aggiunto un po’di curcuma. Inoltre ho aggiunto anche una zucchina. La zuppa che viene fuori e’ tantissima… potrete metterla in barattoli e congelarla cosi’quando avrete voglia potete scongelarne un po’ ed avrete subito pronta una buonissima zuppa.
Ma vediamo la lunghissima lista degli ingredienti:
una tazza di lenticchie verdi
una tazza di lenticchie rosse
una tazza di grano saraceno
una tazza di ceci (precotti)
una zucchina
un pezzettino di zenzero
2 carote
400 grammi di broccoli romaneschi
400 grammi di broccoli
300 grammi di cavolo verza
200 grammi di tofu
mezza cipolla di tropea
2 cucchiaini di parika dolce
1 cucchiaino di curcuma
sale
olio evo.

I decided to call this soup ” Abbondanza ” (Abundance)  in honor of my dear friend and colleague, Barbara, because she was the one who inspired it. The other night we were going to theater to see ” The Taming of the Shrew” and while we were walking she  told me : “You know, today I made a wonderful soup full of vegetables and legumes ” … and I ‘ loved it  so much just to hear about it that I decided I wanted to do it too … in Barbara’s soup there were were spelt, cauliflower which I substituted, respectively, with buckwheat and cabbage , and I also added a bit of turmeric. I also added one zucchini. The soup that comes out it is really a lot … you can put it in jars and freeze it so when you feel like you want some you just have to unfreeze it…
But let’s see the long list of ingredients :
1 cup of green lentils
1 cup of red lentils
1 cup of buckwheat
1 cup of chickpeas ( cooked )
1 zucchini
a small piece of ginger
2 carrots
14,11 oz Roman broccoli
14,11 oz broccoli
10,58 oz  cabbage
7,06 oz tofu
half a red onion
2 teaspoons sweet parika
1 teaspoon turmeric
salt
extra virgin olive oil .

blog1 (4)

In una grossa pentola portate ad ebollizione tre litri di acqua salata. Lavate le lenticchie verdi e il grano saraceno e gettateli nell’acqua. Fate lo stesso con le lenticchie rosse. Intanto affettate la zucchina, le carote, la cipolla, tagliate il tofu a strisce sottili, pulite e tagliate a pezzetti le altre verdure e lo zenzero e versate tutto nella pentola insieme ai ceci.

In a large pot bring to a boil 101 fl oz of salted water. Wash the lentils and the buckwheat and throw them into the water. Do the same with the red lentils. Meanwhile, slice the zucchini, the carrots, the onion, cut the tofu into thin strips, clean and cut into pieces the other vegetables and the ginger and pour everything into the pot together with the chickpeas.

20140221_202547

Dopo circa 15 minuti unite anche la paprika e la curcuma e mescolate bene. Fate cuocere in totale per circa 40-45 minuti finche’ la zuppa non diventera’ abbastanza densa. Fate riposare qualche minuto, condite con un filo di olio da crudo e servite.

After about 15 minutes, add the paprika and even the turmeric and mix well. Bake for about 40-45 minutes in total until ‘the soup will become dense enough.  Let stand a few minutes, season with a little olive oil and serve.

20140222_153347

Penne di farro in salsa di asparagi — Spelt pasta with asparagus sauce

19 Feb

Una pasta semplice e veloce da fare che potete gustare con i vostri amici a cena o anche da soli.
Ingredienti per 2 persone
200 gr di penne di farro
250gr di asparagi
mezzo scalogno
1 dl d’acqua
100ml di panna di riso
1 cucchiaio di olio evo
sale.

A pasta that is very quick and easy to make that you can enjoy with your friends for dinner or even for yourself.
Ingredients for 2 people
7,05 oz spelt pasta
8,82 oz asparagus
half a shallot
3,33 fl oz  water
3,4 fl oz rice cream
1 tablespoon extra virgin olive oil
salt.

20140210_133043

Mondate gli asparagi e tagliateli a tocchetti; mondate lo scalogno e tagliatelo grossolanamente. In un tegame fate scaldare l’olio aggiungete lo scalogno e gli asparagi, l’acqua e fate cuocere a fuoco basso col coperchio per circa 10 minuti finche gli asparagi non saranno morbidi. Frullate il tutto e aggiungete la panna di riso, mescolate fino a formare una crema. Cuocete la pasta, scolatela e versatela nel condimento. Decorate con qualche punta di asparago che avete precedentemente messo da parte.

Peel the asparagus and cut them into chunks, peel the shallot and chop it coarsely. In a pan heat the oil and add the shallot, the asparagus, water and cook over low heat with a lid for about 10 minutes until the asparagus will be soft. Blend everything and add the rice cream, stir to form a sauce. Cook the pasta, drain it and pour it in the sauce. Decorate with some hint of asparagus that you have previously set aside.

20140210_141626

Ciambelline di pane (Bagels) ai semi di papavero — Poppy seeds Bagels

16 Feb

Una delle cose che mi manca di piu’ dell’America sono sicuramente i bagels, ovvero delle ciambelline salate di pane. Li ho assaggiati la prima volta nel 1999 nel New Jersey. Mia zia me li faceva sempre a pranzo tagliati a meta’ e col formaggio svizzero fuso sopra. Da allora ogni volta che torno in America devo assolutamente mangiarli, anche perche’qui in Italia non li ho mai trovati. Solo negli ultimi due o tre anni ho cominciato a vederli in giro anche da noi. Comunque se non avete voglia di mettervi a cercarli potete sempre farli da soli. Sono buonissimi! Potete mangiarli a colazione con la marmellata o come panini a pranzo e anche come snack sfizioso. La ricetta originale prevede farina bianca, che io ho sostituito con la farina di farro. Ma vediamo passo per passo la ricetta. Ingredienti:
2 cucchiaini di lievito secco attivo
1 cucchiaino e 1/2 di zucchero di canna grezzo
250 ml di acqua calda
500 gr di farina di farro ( o bianca)
1 cucchiaino e mezzo di sale
semi di papavero.

In ½ tazza di acqua calda, versate lo zucchero e il lievito. Non girate. Lasciate riposare per cinque minuti, e quindi mescolate il composto di lievito e zucchero, finché non si sciogliera’ tutto.

One of the things I miss the most about America are definitely the bagels. I’ve tasted them for the first time in 1999 in New Jersey. My aunt always made them for lunch. She used to cut them and serve them with melted swiss on top. Since then, every time I come to America I definetly have to eat them, even cause here in Italy I’ve never found them until a couple of years ago. However, if you do not want to goaround and look for them, you can always make them yourself. They are delicious! You van eat tehm for breakfast with jam on top or as a sandwich for lunch or even as a snack. The original recipe calls for white flour, which I substituted with spelt flour. But let’s seethe recipe step by step. Ingredients:
2 teaspoons active dry yeast
1 ½ tablespoons brown sugar
1 ¼ cups of warm water (you may need ± ¼ cup more,)
3 ½ cups spelt flour (or white)
1 ½ teaspoons of salt
poppy seeds.

In ½ cup of the warm water, pour in the sugar and yeast. Do not stir. Let it sit for five minutes, and then stir the yeast and sugar mixture, until it all dissolves in the water.

20140211_131750

Mescolate la farina e il sale in una ciotola grande. Fate un buco al centro e versate il composto di lievito e  zucchero .
Versate l’altra metà dell’acqua calda nella farina e mescolate. Potrebbe essere necessario aggiungere più acqua, da un paio di cucchiai a circa 60 ml di acqua. Regolatevi voi, dovrete ottenere alla fine un impasto umido e fermo.
Su un piano di lavoro infarinato, impastate la pasta per circa 10 minuti fino a che non diventera’ liscia ed elastica.

Mix the flour and salt in a large bowl. Make a well in the middle and pour in the yeast and sugar mixture.
Pour half of the remaining warm water into the well. Mix and stir in the rest of the water as needed. You may need to add more water, from a couple tablespoons to about ¼ cup of water. You want to result in a moist and firm dough after you have mixed it.
On a floured countertop, knead the dough for about 10 minutes until it is smooth and elastic. 

20140211_133450


Spennellate una ciotola con l’olio e versateci dentro l’impasto. Coprite la ciotola con un canovaccio umido. Lasciate lievitare in un luogo caldo per 1 ora, finché la pasta avrà raddoppiato di dimensioni. Abbassate l’impasto con le mani e lasciate riposare per altri 10 minuti.

Lightly brush a large bowl with oil and turn the dough to coat. Cover the bowl with a damp dish towel. Let rise in a warm place for 1 hour, until the dough has doubled in size. Punch the dough down, and let it rest for another 10 minutes.

blog1 (2)


Suddividete accuratamente l’impasto in 8 pezzi e formate delle palline. Ora, prendete una palla di pasta e premere delicatamente contro il piano di lavoro muovendo la mano e la palla con un movimento circolare, tirando la pasta in sé, riducendo la pressione sulla parte superiore della pasta leggermente fino a formare una perfetta palla di pasta. Ripetere con le altre 7 palline.
Infilate un dito nella farina, e premere delicatamente il dito al centro di ogni pallina di pasta per formare un anello e riponetelo su una teglia leggermente unta. Ripetete la stessa operazione con la pasta rimanente.

Carefully divide the dough into 8 pieces. Shape each piece into a round. Now, take a dough ball, and press it gently against the countertop moving your hand and the ball in a circular motion pulling the dough into itself while reducing the pressure on top of the dough slightly until a perfect dough ball forms (as pictured below). Repeat with 7 other dough rounds.
Coat a finger in flour, and gently press your finger into the center of each dough ball to form a ring and place it on a lightly oiled cookie sheet. Repeat the same step with the remaining dough.

blog1 (3)


Mettete i bagels su una teglia, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 10 minuti. Nel frattempo, preriscaldate il forno a 220 ° C.
Portate una pentola d’acqua a ebollizione e abbassate la fiamma. Utilizzate un mestolo forato perversare le ciambelle in acqua. Una volta che le ciambelle sono immerse nell’acqua torneranno a galla dopo un paio di secondi. Lasciatele bollire per un minuto e poi col mestolo rigiratele e fatele bollire per un altro minuto dall’altro lato.

After shaping the dough rounds and placing them on the cookie sheet, cover with a damp kitchen towel and allow to rest for 10 minutes. Meanwhile, preheat your oven to 425ºF .
Bring a large pot of water to a boil. Reduce the heat. Use a slotted spoon or skimmer to lower the bagels into the water. Once the bagels are in, after a couple of seconds they will float to the top. Let them sit there for 1 minute, and them flip them over to boil for another minute.

20140211_151314

Appena le estraete dall’acqua ricopritele con i semi di papavero
Una volta che avrete bollito tutte le ciambelle (e le avrete ricoperte con i semi di papavero), trasferitele in una teglia da forno leggermente unta.

As you take them out of the water, you can top them with poppy seeds.
Once all the bagels have boiled (and have been topped with poppy seeds), transfer them to a lightly oiled baking sheet.

20140211_151758

Cuocete per 20 minuti, fino a quando i bagels non saranno ben dorati.

Bake for 20 minutes, until the bagels become golden brown.

20140211_190042

Insalata di spinaci e semi di canapa — Spinach and hemp seeds salad

12 Feb

Andate di fretta? Provate questa gustosissima insalata di spinaci e semi di canapa. I semi di canapa hanno l’aspetto di piccoli granelli color paglierino e si presentano al palato con una consistenza morbida, quasi vellutata, dal leggero sapore di nocciola molto gradevole. Facili da digerire, possono esser consumati da soli come snack o per condire insalate, tofu, in aggiunta a yogurt e zuppe, in ricette sia dolci che salate; ideale se aggiunti a crudo per preservarne tutte le proprietà nutrizionali. Sono un’eccezionale fonte di omega 3 e omega 6.

Are you in a hurry? Try this tasty spinach and hemp seeds salad. Hemp seeds look like small  straw-colored grain and have a soft, almost velvety, very pleasant slight nutty flavor. Easy to digest, they can be eaten alone as a snack or for salad dressings, tofu, in addition to yogurt and soups, in both sweet and savory recipes, ideal if added raw to preserve all the nutritional properties. They are an excellent source of omega 3 and omega 6. 

120930_cu-canap
Semplicemente lavate le foglie di spinaci, asciugatele e versatele in una ciotola. Condite con una manciata di semi di canapa, olio evo, sale e un filo di succo di limone e servite. Io ho abbinato all’insalata meta’ avocado affettato condito con sale, olio e limone e un wurstel di farro e soia alla piastra.

Simply wash the spinach leaves, pat dry and pour into a bowl. Dress it up with a handful of hemp seeds, olive oil, salt and a drizzle of lemon juice and serve. I added to the salad a half  sliced ​​avocado seasoned with salt, olive oil and lemon juice and a spelt and soy wurstel.

20140208_141238