Tag Archives: Italy

Pasta e asparagi in salsa di kiwi — Pasta and asparagus in a kiwi sauce

14 Dic

Una curiosità sul kiwi: agli inizi del Novecento un botanico portò alcune piante di Actinidia Kinensis (il kiwi per l’appunto) in Nuova Zelanda e lì selezionò alcune varietà che ben presto presero piede. Da quel periodo il frutto dell’Actinidia prese il nome di Kiwi, come l’uccello che non vola, simbolo della Nuova Zelanda. Oggi l’Italia è il primo produttore al mondo di Kiwi, con quasi il doppio delle tonnellate della Nuova Zelanda.
La ricetta di oggi è davvero un esperimento e da un tocco di colore in cucina. Ho condito una normale pasta e asparagi con un salsa di kiwi, crudi ovviamente. Ha un sapore molto particolare.
Vediamo gli ingredienti per una persona:
80 gr di pasta integrale
5 asparagi (surgelati)
1 kiwi
mezzo scalogno
pepe
sale
olio evo.
Fate cuocere a vapore gli asparagi surgelati per 5 minuti, il tempo che si ammorbidiscono, quindi tagliateli a pezzettini e metteteli in padella con un filo d’olio, sale, qualche grano di pepe nero, un goccio d’acqua. Coprite con un coperchio e fate stufare per dieci minuti.

A curiosity about the kiwi : a botanist at the beginning of the twentieth century brought some plants of Actinidia Kinensis ( kiwi precisely) in New Zealand and there he selected some varieties which soon took root. Since that time the fruit of the Actinidia was named Kiwi, like the  bird that does not fly, the symbol of New Zealand. Today, Italy is the first country in the world to produce Kiwi, with almost twice as many tons of New Zealand.
Today’s recipe is really an experiment and it gives a touch of color in the kitchen. I have a normal pasta and asparagus topped with a kiwi sauce, raw of course. It has a very particular taste.
Let’s see the ingredients for one person:
2,8 oz whole wheat pasta
5 asparagus (frozen in this case)
1 kiwi
half a shallot
pepper
salt
extra virgin olive oil .
Steam the frozen asparagus for 5 minutes, just the time for them to soften, then cut them into small pieces and put them in a pan with a little olive oil, salt, a few grains of black pepper and  a dash of water. Cover with a lid and let simmer for ten minutes.

blog1 (4)
Pelate il kiwi, e frullatelo insieme allo scalogno.

Peel the kiwi, and blend it with the shallot.

blog1 (3)

 

Cuocete la pasta, scolatela, fatela saltare in padella con gli asparagi, ricoprite con la salsa di kiwi e servite! Fatemi sapere se vi piace!

Cook the pasta, drain, sauté in the  pan with the asparagus, cover with the kiwi sauce and serve! Let me know if you like it!

20131213_153400

Annunci

Zuppa di ceci e castagne — Chickpeas and chestnuts soup

19 Nov

Devo ammettere che non avevo mai provato questa bontà! Invece la settimana scorsa mentre ero in tournè con lo spettacolo su Galileo Galilei, con i miei colleghi siamo entrati in un ristorante e il piatto del giorno era proprio la zuppa di ceci e castagne! Non sapevo delle sua esistenza!!!! L’ho subito ordinata perchè mi piacciono molto i ceci e sono rimasto ammaliato dal suo sapore meraviglioso! Così ho deciso di provare a farla io a casa! Mi è piaciuta moltissimo e poi in questo periodo dell’anno è perfetta! La mia versione della zuppa è così:
Ingredienti:
200 gr di castagne
240 gr di ceci
un pezzettino di zenzero
qualche ago di rosmarino
sale
olio evo.

I must admit I had never experienced this goodness ! Well, last week while I was on tour with the show about Galileo Galilei, I had lunch in a restaurant with my collegues and the dish of the day was chikpeas and chestnuts soup! I didn’t even know of its existence! I immediately ordered it cause I love chickpeas and I was charmed by its wonderful flavor! So I decided to try it and make it myself at home! I just loved it ! I think I will do it again very soon and it’s just perfect fot this time of the year! My version of the soup is this one:
Ingredients:
7,05 oz  chestnuts
8,47 oz chickpeas
a small piece of ginger
a few rosemary needles
salt
extra virgin olive oil .

20131118_131608
Durante la notte mettete i ceci in ammollo, poi scolateli, versateli in una pentola con l’acqua e quando l’acqua inizia a bollire aggiungete una presa di sale. In un’altra pentola lessate le castagne quindi scolatele ed eliminate buccia e pellicola.
A cottura avvenuta scolate anche i ceci, conservando l’acqua di cottura, e lasciate raffreddare per pochi minuti. In una padella piuttosto capiente e dai bordi alti versate l’olio, lo zenzero e il rosmarino. Unite i ceci e le castagne tagliate a pezzettini, l’acqua di cottura e lasciate cuocere a fuoco dolce. Salate e proseguite la cottura per circa 30 minuti, aggiungendo altra acqua se necessario per evitare che si asciughi.

During the night, put the chickpeas to soak, then drain them and pour them into a saucepan with some water and when it begins to boil, add a pinch of salt. In another pot, boil the chestnuts then drain them and remove peel and film.Once they’re  cooked drain the chickpeas , retaining the cooking water, and let cool for a few minutes. In a large frying pan with high sides pour the oil , the ginger and the rosmary needles.  Add the chickpeas , the chopped chestnuts, the cooking water and simmer on low heat . Add salt and continue cooking for about 30 minutes, add more water if necessary to prevent it from drying.

20131118_140448

A cottura avvenuta frullate per ottenere una crema densa, quindi servite con un filo d’olio a crudo.

Once cooked blend everything until you will have a thick cream , then serve with a drizzle of olive oil.

20131118_145308

Piadina di farro e farina integrale senza strutto — Spelt and wholemeal flour flatbread without lard

27 Ott

La piadina romagnola è inserita nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani della regione Emilia-Romagna. Nella sua versione classica è composta da una sfoglia di farina di frumento, strutto o olio d’oliva, sale e acqua. Questa che vi propongo è una mia rivisitazione della piadina romagnola classica, molto più leggera e davvero saporita. Gli ingredienti sono:

100gr di farina integrale
100gr di farina di farro
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale fino
4 cucchiai di olio evo
acqua calda

Piadina or Piada is a thin Italian flatbread, typically prepared in the Romagna region. It is usually made with white flour, lard or olive oil, salt and water. The Piadina has been added to the list of the traditional regional food products of Italy of the Emilia-Romagna region. This version I propose you today is my revisitation of the classic piadina, much lighter and really tasty. The ingredients are:

1cup whole wheat flour
1cup spelt flour
1 teaspoon baking soda
1 teaspoon salt
4 tablespoons extra virgin olive oil
hot water

20131021_213544

In una ciotola versate farina, bicarbonato, sale e olio. Mescolate bene e aggiungete dell’acqua calda, la quantità sufficiente a tenere insieme l’impasto, ma non troppa, al massimo una tazza perchè se l’impasto risulta troppo liquido bisognerà poi aggiungere altra farina, che lo indurirà.

In a bowl, mix flour , baking soda, salt and oil. Mix well, and add enough hot water for the dough to hold together, but not too much. At the most a cup, though do so gradually, because if the dough is too moist you’ll have to add more flour, and that will toughen the dough.

20131021_215311

Impastate per 5-8 minuti, coprite con un panno e lasciate riposare per circa mezz’ora. Formate delle palle di circa 100gr e stendete la pasta col mattarello il più sottile possibile, circa 2-3 mm. Per farle venire perfettamente rotonde potete usare un coperchio di circa 24 cm di diametro e ritagliare il contorno con un coltello.

Work everything into a ball and knead for 5-8 minutes, or until the dough is smooth and elastic, cover with a cloth and let stand for about half an hour . Shape the dough into balls weighing about 3 oz and roll out the dough as thin as possible , about 16th of an inch . To make them perfectly round you can use a lid with a diameter of about 9,4 inches and cut the contour with a knife.

20131022_210204

In una padella antiaderente cuocete a fuoco vivo per circa 1 minuto per lato. Per il ripieno potete usare davvero tutto quello che più desiderate, io ho usato una base di crema di carciofi, un hamburger di seitan, una fetta di pomodoro, un pò di crema di ceci e della rucola.

Cook in a pan over high heat for about 1 minute per side. You can stuff the piadina with everything you like most. I used a base of artichoke cream, a seitan burger, a slice of tomato , a bit of chickpea cream and arugula.

20131022_211115

Questa invece è una versione con carciofi stufati, crema di ceci, rucola e pomodoro.

This is an other version with stewed artichokes, chickpea cream, arugula and tomatoes.

20131022_213846 (2)

Provatele e fatemi sapere! 🙂

Try them and let me know ! 🙂